L’Autorità di Sistema Portuale a Slow Fish a Genova assieme alla Cooperativa dei Mitilicoltori della Spezia, promuove i prodotti del mare del nostro territorio.

L’Autorità di Sistema Portuale a Slow Fish a Genova assieme alla Cooperativa dei Mitilicoltori della Spezia, promuove i prodotti del mare del nostro territorio.

L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale sta partecipando, assieme alla Cooperativa dei Mitilicoltori della Spezia, a Slow Fish, la manifestazione di Slow Food interamente dedicata al mare e alle sue risorse che si sta svolgendo in questi giorni a Genova. Lo scopo della Cooperativa è quello di far conoscere i prodotti di mare rappresentativi del Golfo dei Poeti – muscoli e, da pochi anni, le ostriche -, durante un evento nazionale che rappresenta un’occasione unica in termini di visibilità e di promozione. Uno scopo condiviso dall’AdSP che ha deciso anche quest’anno di sostenere l’iniziativa, oltre ad essere partner della Terza Edizione del Concorso nazionale di Fotografia dedicato proprio a muscoli e ostriche del Golfo.

Quella che presiedo, vorrei fosse considerata come l’Autorità di Sistema del Golfo, un Golfo che ricomprende numerose attività diversificate. Abbiamo il porto commerciale, il porto passeggeri, la nautica da diporto, i cantieri… ed anche i mitilicoltori e i piccoli pescatori, l’itticoltura… Un bel puzzle che ritengo possa svilupparsi in modo sostenibile. Con i mitilicoltori abbiamo ripreso un dialogo costruttivo, finalizzato all’espansione del settore, che vogliamo tutelare e valorizzare perché riveste una grande importanza dal punto di vista economico ed occupazionale, oltreché culturale e sociale”, ha detto il presidente dell’AdSP, Mario Sommariva.

In questi giorni, presenti alla manifestazione, anche il Presidente della Cooperativa, Paolo Varrella, e il direttore, Federico Pinza, oltre ad alcuni soci. 

Tanta la richiesta, già dall’apertura della manifestazione, di degustazioni dei nostri prodotti, molto conosciuti ed apprezzati – ha detto Federico Pinza -. Purtroppo la situazione determinata dalla pandemia ha fatto slittare l’evento in un periodo di picco della produzione e distribuzione, per cui, essendo tutti i soci impegnati nel lavoro stagionale, non hanno potuto cucinare come al solito nello stand ed offrire assaggi di muscoli ed ostriche”. 

Tuttavia, i pochi fortunati che si sono iscritti ai laboratori organizzati dalla Condotta Slow Food La Spezia-Golfo dei Poeti, guidata dalla fiduciaria Sandra Ansaldo, che hanno registrato da subito il tutto esaurito, potranno assaggiare, apprezzare e conoscere meglio i prodotti della Cooperativa. 

L’AdSP, assieme alla Cooperativa,  occupa uno stand poco distante da Palazzo San Giorgio, in cui i soci stanno incontrando i clienti di vecchia data e, soprattutto, intercettandone di nuovi. Anche l’AdSP ha potuto svolgere una attività propria di promozione dell’Ente e dell’intero suo cluster. Lo spazio spezzino di Slow Fish ha ricevuto oggi anche la visita dell’On. Lorenzo Viviani, membro della XIII Commissione (Agricoltura).