Traffici

TRAFFICI 2020

Gennaio-Dicembre

Le gravi conseguenze sanitarie della pandemia hanno provocato pesanti effetti al sistema economico e all’intera catena logistica con significative ripercussioni sulla filiera del trasporto internazionale della quale i porti marittimi ne rappresentano uno degli snodi più significativi e strategici, sia per le attività di export che di import. Di seguito i principali dati di traffico che hanno interessato nel 2020 i porti del mar ligure orientale che, nonostante il contesto, hanno sempre continuato a lavorare assicurando i più alti standard operativi.

PORTO DELLA SPEZIA

Traffico contenitori

Nel 2020 il porto della Spezia ha movimentato complessivamente 1.173.660 contenitori TEU, con una flessione generale del 16,7% e di cui 588.105 TEU in import (-16,5%) e 585.555 TEU in export (-16,9%). Il traffico gateway diretto è stato pari a 1.104.335 TEU (-13,4%) mentre il trasbordo ha totalizzato 69.325 TEU (-48,3%). Il principale terminal portuale LSCT del gruppo Contship ha totalizzato 1.081.071 TEU con una flessione a fine anno del 17% ridottasi nel corso del secondo semestre. Il TDG del gruppo Tarros ha movimentato 92.589 TEU, con un decremento dell’11,7%. Volumi di traffico sempre molto importanti che confermano La Spezia al secondo posto in Italia tra gli scali di accesso diretto ai mercati di destinazione finale.

Traffico su ferro

Più limitata la flessione del trasporto a ferrovia che vede lo scalo spezzino tra i principali protagonisti in questa modalità: nel 2020 sono stati trasportati al servizio di LSCT circa 327mila TEU (-9,2%), con un totale di 7.641 treni (-4,1%) e con una quota di trasporto ferroviario al netto del trasbordo che risale dal 30 al 32%, quota tra le più rilevanti in Europa e che rappresenta un’eccellenza nel settore. I vagoni movimentati sono stati 119.483 unità per una flessione del 9,1%.

Traffico complessivo

In termini di tonnellate complessive movimentate, il traffico nel porto spezzino si attesta a 13,4 milioni (-15,6%), di cui 2,2 milioni di rinfuse liquide (+3,3%), 101mila di rinfuse solide (-72,7%) e 11,1 milioni di general cargo (-17%).

Crociere

Ripercussioni della pandemia anche nel trasporto passeggeri con 54mila crocieristi transitati alla Spezia per una flessione del 91,3%.

PORTO DI MARINA DI CARRARA

Il Porto di Marina di Carrara chiude il 2020 con un traffico totale di 2,631 milioni di tonnellate pari ad una flessione del 12,3% rispetto al 2019. Le rinfuse solide ammontano a 147mila tonnellate (-78%) mentre le altre merci varie si attestano a 2,483 milioni di tonnellate, con una crescita del 6,8% di cui 1,264 milioni di merce containerizzata (+12,1%), 776mila di traffico Ro-Ro (+11,9%) e 443mila di altre merci varie movimentate (-11,9%). 943 sono i carri ferroviari movimentati in porto.  Il traffico totale dei contenitori si attesta a 86mila TEU movimentati (+6,4%) mentre si è azzerato il transito di passeggeri.

Cumulativamente nel 2020 i porti del mar ligure orientale hanno generato un traffico totale di 16.034.083 tonnellate(-15,1%) e 1.259.992 contenitori in TEU (-15,5%).

 

TRAFFICI 2019

PORTO DELLA SPEZIA

Il porto della Spezia assiste nel 2019 ad un leggero calo nel traffico contenitori con una movimentazione complessiva di 1,41 milioni di TEU (-5,1%). La flessione è da attribuire sostanzialmente alla ridotta attività di trasbordo che ha interessato lo scalo spezzino per tutto il 2019.

Si tratta comunque di volume di traffico molto rilevante che conferma il porto della Spezia al secondo posto in Italia tra gli scali di accesso ai mercati di destinazione finale, con una quota che si attesta intorno al 18% del mercato nazionale.

Traffico su ferro

In leggera crescita il trasporto intermodale a ferrovia che ha interessato il terminal LSCT: nel 2019 si sono movimentati circa 360mila TEU trasportati (+2,4%), su un totale di circa 7.800 treni, con una quota di trasporto ferroviario al netto del trasbordo superiore al 30%, quota tra le più rilevanti in Italia ed in Europa, che conferma la costante eccellenza dello scalo in questa modalità di trasporto.

Traffico complessivo

In termini di tonnellate complessive, il traffico che nel 2019 ha interessato il porto spezzino si attesta a 15,9 milioni (+0,6%), di cui 2,1 milioni di rinfuse liquide (+55,8%), 371mila di rinfuse solide (-59%) e 13,4 milioni di merci varie (-1%). Oltre l’84% la quota di trasporto containerizzato sul traffico totale del porto.

Passeggeri

Nel 2019 sono transitati complessivamente nel golfo della Spezia 623mila crocieristi (+32,1%) dei quali 3.842 in homeport, imbarcati e sbarcati ai terminal crociere.

Le navi passeggeri che hanno scalato il golfo spezzino sono state 169. Per il 2020, sulla base delle prenotazioni pervenute, è stimato un traffico passeggeri di oltre 800mila unità.

PORTO DI MARINA DI CARRARA

Ottimi risultati per il Porto di Marina di Carrara, che chiude il 2019 con un incremento complessivo del traffico merci del 20%, con un totale di  3 milioni di tonnellate movimentate, di cui 676mila come rinfuse solide (+37%) e 2,32 milioni come merci varie, con incremento del +16%. Tra quest’ultime, 1,1 milioni sono le merci containerizzate (+28,5%), 693mila il traffico Ro-Ro (+19,4%) e 503mila le altre merci varie (-7,8%). In crescita il traffico contenitori con 81.156 TEU movimentati nell’anno (+40%). Il traffico passeggeri si attesta a 26.565 transiti, con un incremento del 12,9% sul 2018.

Principali cluster portuali a confronto:
25 anni di traffici containerizzati

Il trend dell’industria crocieristica

Traffico ferroviario intermodale:
analisi direttrici 2019

TRAFFICI 2020

Gennaio-Dicembre

Le gravi conseguenze sanitarie della pandemia in atto hanno provocato pesanti effetti al sistema economico e all’intera catena logistica con significative ripercussioni sulla filiera del trasporto internazionale della quale i porti marittimi ne rappresentano uno degli snodi più significativi e strategici, sia per le attività di export che di import. Di seguito i principali dati di traffico che hanno interessato nel 2020 i porti del mar ligure orientale che, nonostante il contesto, hanno sempre continuato a lavorare assicurando i più alti standard operativi.

PORTO DELLA SPEZIA

Traffico contenitori

Nel 2020 il porto della Spezia ha movimentato complessivamente 1.173.660 contenitori TEU, con una flessione generale del 16,7% e di cui 588.105 TEU in import (-16,5%) e 585.555 TEU in export (-16,9%). Il traffico gateway diretto è stato pari a 1.104.335 TEU (-13,4%) mentre il trasbordo ha totalizzato 69.325 TEU (-48,3%). Il principale terminal portuale LSCT del gruppo Contship ha totalizzato 1.081.071 TEU con una flessione a fine anno del 17% ridottasi nel corso del secondo semestre. Il TDG del gruppo Tarros ha movimentato 92.589 TEU, con un decremento dell’11,7%. Volumi di traffico sempre molto importanti che confermano La Spezia al secondo posto in Italia tra gli scali di accesso diretto ai mercati di destinazione finale.

Traffico su ferro

Più limitata la flessione del trasporto a ferrovia che vede lo scalo spezzino tra i principali protagonisti in questa modalità: nel 2020 sono stati trasportati al servizio di LSCT circa 327mila TEU (-9,2%), con un totale di 7.641 treni (-4,1%) e con una quota di trasporto ferroviario al netto del trasbordo che risale dal 30 al 32%, quota tra le più rilevanti in Europa e che rappresenta un’eccellenza nel settore. I vagoni movimentati sono stati 119.483 unità per una flessione del 9,1%.

Traffico complessivo

In termini di tonnellate complessive movimentate, il traffico nel porto spezzino si attesta a 13,4 milioni (-15,6%), di cui 2,2 milioni di rinfuse liquide (+3,3%), 101mila di rinfuse solide (-72,7%) e 11,1 milioni di general cargo (-17%).

Crociere

Ripercussioni della pandemia anche nel trasporto passeggeri con 54mila crocieristi transitati alla Spezia per una flessione del 91,3%.

PORTO DI MARINA DI CARRARA

Il Porto di Marina di Carrara chiude il 2020 con un traffico totale di 2,631 milioni di tonnellate pari ad una flessione del 12,3% rispetto al 2019. Le rinfuse solide ammontano a 147mila tonnellate (-78%) mentre le altre merci varie si attestano a 2,483 milioni di tonnellate, con una crescita del 6,8% di cui 1,264 milioni di merce containerizzata (+12,1%), 776mila di traffico Ro-Ro (+11,9%) e 443mila di altre merci varie movimentate (-11,9%). 943 sono i carri ferroviari movimentati in porto. Il traffico totale dei contenitori si attesta a 86mila TEU movimentati (+6,4%) mentre si è azzerato il transito di passeggeri.

Cumulativamente nel 2020 i porti del mar ligure orientale hanno generato un traffico totale di 16.034.083 tonnellate(-15,1%) e 1.259.992 contenitori in TEU (-15,5%).

 

TRAFFICI 2019

PORTO DELLA SPEZIA

Il porto della Spezia assiste nel 2019 ad un leggero calo nel traffico contenitori con una movimentazione complessiva di 1,41 milioni di TEU (-5,1%). La flessione è da attribuire sostanzialmente alla ridotta attività di trasbordo che ha interessato lo scalo spezzino per tutto il 2019.

Si tratta comunque di volume di traffico molto rilevante che conferma il porto della Spezia al secondo posto in Italia tra gli scali di accesso ai mercati di destinazione finale, con una quota che si attesta intorno al 18% del mercato nazionale.

Traffico su ferro

In leggera crescita il trasporto intermodale a ferrovia che ha interessato il terminal LSCT: nel 2019 si sono movimentati circa 360mila TEU trasportati (+2,4%), su un totale di circa 7.800 treni, con una quota di trasporto ferroviario al netto del trasbordo superiore al 30%, quota tra le più rilevanti in Italia ed in Europa, che conferma la costante eccellenza dello scalo in questa modalità di trasporto.

Traffico complessivo

In termini di tonnellate complessive, il traffico che nel 2019 ha interessato il porto spezzino si attesta a 15,9 milioni (+0,6%), di cui 2,1 milioni di rinfuse liquide (+55,8%), 371mila di rinfuse solide (-59%) e 13,4 milioni di merci varie (-1%). Oltre l’84% la quota di trasporto containerizzato sul traffico totale del porto.

Passeggeri

Nel 2019 sono transitati complessivamente nel golfo della Spezia 623mila crocieristi (+32,1%) dei quali 3.842 in homeport, imbarcati e sbarcati ai terminal crociere.

Le navi passeggeri che hanno scalato il golfo spezzino sono state 169. Per il 2020, sulla base delle prenotazioni pervenute, è stimato un traffico passeggeri di oltre 800mila unità.

PORTO DI MARINA DI CARRARA

Ottimi risultati per il Porto di Marina di Carrara, che chiude il 2019 con un incremento complessivo del traffico merci del 20%, con un totale di  3 milioni di tonnellate movimentate, di cui 676mila come rinfuse solide (+37%) e 2,32 milioni come merci varie, con incremento del +16%. Tra quest’ultime, 1,1 milioni sono le merci containerizzate (+28,5%), 693mila il traffico Ro-Ro (+19,4%) e 503mila le altre merci varie (-7,8%). In crescita il traffico contenitori con 81.156 TEU movimentati nell’anno (+40%). Il traffico passeggeri si attesta a 26.565 transiti, con un incremento del 12,9% sul 2018.

Principali cluster portuali a confronto:
25 anni di traffici containerizzati

Il trend dell’industria crocieristica

Traffico ferroviario intermodale:
analisi direttrici 2019

Traffici complessivi 2005-2020 AdSP MLO

Valori in tonnellate

LA SPEZIA – Andamento traffici 2002-2020

Valori in tonnellate

LA SPEZIA – Traffico container 2002-2020

Valori in container TEU

LSCT – Contship Italia

Valori in container TEU

TDG – Tarros Group

Valori in container TEU

LA SPEZIA – Regional inland markets

EXPORT – provenienze

LA SPEZIA – Regional inland markets

IMPORT – destinazioni

Traffici complessivi 2005-2019 AdSP MLO

Valori in tonnellate

TRAFFICI 2020

16.034.000

Tonnellate generali

1.259.992

contenitori TEUS

54.000

passeggeri

121.000

carri ferroviari

TRAFFICI 2020

16.034.000

Tonnellate generali

1.259.992

contenitori TEUs

54.000

passeggeri

121.000

carri ferroviari

Andamento traffici 2002-2018

Valori in tonnellate.

Traffico container 2002-2018

Valori in container.

LSCT – Contship Italia Group

Valori in container.

TDG – Tarros Group

Valori in container.